La Lente sulle Polizze

Focus

L'effetto dell'indicizzazione

L'effetto dell'indicizzazione

Dubbio

In un contratto di assicurazione contro il rischio di infortunio è stata prevista l’attivazione della clausola di indicizzazione.

La garanzia di polizza prevede il caso di invalidità permanente e al capitale assicurato di euro 1.000.000 si applica la formula della franchigia a scaglioni.

Detta formulazione è stata coì pattuita in polizza:
Da € 0 a € 250.000 = nessuna franchigia
Da € 250.001 a € 500.000 = franchigia 5%
Da € 500.001 a € 1.000.000 = franchigia 10%

Al momento del sinistro, per effetto dell’indicizzazione, il capitale assicurato è arrivato ad un valore pari a euro 1.200.000(+ 20%).

A seguito di valutazione medico legale, all’assicurato è stata riconosciuta una invalidità permanente di grado pari al 7%.

L’effetto dell’indicizzazione si applica solo al capitale assicurato oppure anche ai limiti di ciascun scaglione?

Soluzione

La domanda non è peregrina perché le differenze in termini di euro ci sono e sono peraltro significative.

Vediamo innanzitutto qual è il corretto principio da applicare e poi dilettiamoci con i conteggi.

La condizione di assicurazione che stabilisce come e dove applicare gli effetti dell’indicizzazione è stata pattuita affinché l’assicurato possa conservare nel tempo la stessa consistenza del capitale che aveva scelto al momento della conclusione del contratto, accettando che detto effetto si riverberasse anche sul premio di polizza.

Detto effetto deve essere pertanto applicato al limite previsto per ciascun scaglione (250.000 / 500.000).

Non farlo equivarrebbe a ridurre il livello di protezione prescelto in origine e concordato tra le parti; una diversa decisione finirebbe per negare la volontà delle parti che avevano scelto di pattuire espressamente la condizione di indicizzazione.

Risulta quindi perfettamente coerente con la suesposta volontà incrementare della percentuale di incremento il capitale assicurato ed ogni singolo scaglione di franchigia.

Sviluppo del calcolo

Vediamo ora in termini numerici che reazioni avrebbero le due diverse interpretazioni ed applicazioni della condizione di indicizzazione.

Conclusione

Per evitare pericolose e mai utili discussioni al momento del sinistro, spendete sempre due righe di inchiostro: “A maggior chiarimento e precisazione, si conviene tra le parti, che gli effetti della clausola di indicizzazione prevista in polizza, si applicano anche ai limiti indicati in ciascun scaglione di franchigia; fermo il resto”.

 

Non basta studiare e capire,
ma bisogna anche imparare a fare

Non confidate solamente sui titoli delle clausole e sui numeri delle diverse prestazioni di polizza, ma imparate a distinguere la portata dei diversi contenuti.

Michele Borsoi

La Scuola Assicurativa "su misura"

Via G. B. Cavour n. 88A,
31029 Vittorio Veneto TV

P.IVA 04925100267
Cod. Univoco P62QHVQ

© Michele Borsoi | Tutti i diritti riservati